Stampa questa pagina
Vota questo articolo
(0 Voti)

Un escamotage trovato dai proprietari di abitazioni o attività commerciale per far fronte agli innumerevoli furti è quello di installare telecamere finte negli ambienti esterni delle strutture, con tanto di segnalazione tramite cartello, sperando che funzionino come deterrente per i ladri.

Un escamotage che è anche un punto d’incontro tra i costi per l’installazione di un impianto e il costo per il servizio di vigilanza effettuato da un’agenzia privata.

Se si considera il lato economico sicuramente una finta telecamera, anche se dotata di sensore di movimento e ben fatta, costerà sicuramente meno rispetto ad una che adempie perfettamente ai suoi compiti registrando ciò che accade all’interno e all’esterno dei locali, in più il costo dell’impianto verrebbe abbattuto completamente, poiché le finte telecamere vengono semplicemente posizionate in bella vista, in modo da essere notate da eventuali ladri, nella speranza che cambino obiettivo onde evitare di essere ripresi e registrati.

Importante e fondamentale è il cartello che segnala che l’area circostante è sottoposta a videosorveglianza, obbligatorio nel caso di telecamere funzionanti; di solito questa segnalazione è obbligatoria ai fini del rispetto del diritto alla privacy, ma quando le telecamere sono finte non esiste nessuna violazione, per cui la finalità del segnale è solo di rendere più vero un sistema antifurto fittizio.

Queste videocamere, inoltre, sono dotate di sensore di movimento, quindi spostano “l’occhio di ripresa” da una parte all’altra in base ai movimenti delle persone, caratteristica questa che fa sembrare tutto ancora più vero.

Fin qui sembrerebbe una delle migliori soluzioni, se non fosse che, se per un motivo qualsiasi, i ladri abbiano deciso di derubare proprio il vostro negozio e, determinati, mettono comunque a segno il colpo, voi non avrete nessun indizio, nessuna registrazione da rivedere nella speranza di identificare gli autori del furto.

Quindi tutto bene finché non succede nulla, cosa improbabile visto che, ormai, di furti in grandi negozi dotati dei migliori sistemi di sicurezza e antifurto se ne sentono giornalmente.