Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Festività e furti - come proteggere le abitazioni In evidenza

Nel periodo natalizio accade, soprattutto nelle grandi città, che molte case si svuotano, spesso anche per tutta la durata delle feste, lasciando campo libero a vandali e ladri.

Durante le feste, come accade anche durante le vacanze estive, si verifica un forte esodo verso i piccoli paesi a discapito delle città, o comunque ci si muove spesso per godere della compagnia di amici e parenti, lasciando completamente svuotati interi condomini, rischiando di trovare brutte sorprese al rientro.

Situazione poco piacevole si realizza anche per quelle poche persone che restano sole in enormi condomini, possibile obiettivo di ladri o rapinatori.

Sarebbe meglio evitare queste situazioni, campo fertile per chi tutto l’anno non aspetta altro che l’assenza altrui, e correre ai ripari, soprattutto in questo periodo di forte crisi.

L’unica soluzione è la prevenzione attraverso l’impiego di personale affidato e professionale e secondo le metodologie di sorveglianza che riteniamo consone alla nostra situazione.

Gli istituti di vigilanza, infatti, offrono oggi diverse tecniche per prevenire e sventare rapine e furti in abitazioni durante la prolungata assenza dei proprietari:

  • Servizio di videosorveglianza e telesorveglianza
  • Pattugliamento notturno o diurno
  • Piantonamento temporaneo
  • Servizio di portierato

 

Videosorveglianza e telesorveglianza

Tra tutte le soluzioni possibili questa è forse quella più impegnativa perché richiede l’installazione di un sistema di allarme all’interno dello stabile.

Una volta inserito ed attivato il sistema antifurto – che sia teleallarme o videosorveglianza – questo rimane in costante collegamento con la centrale operativa, che, nel caso in cui ci fossero delle videocamere installate, ha il compito di sorvegliare attraverso i monitor collegati gli ambienti dell’abitazione, sia interni o esterni.

Qualora si verificasse qualche situazione anomala la centrale operativa avvertirà immediatamente la pattuglia della zona, o disporrà l’uscita di una pattuglia per intervenire tempestivamente sul luogo e mettere a conoscenza dei fatti anche una delle forze di polizia pronta ad intervenire qualora ce ne fosse bisogno.

Secondo gli accordi presi con il committente, l’operatore di turno si farà carico di avvertire subito i proprietari dell’abitazione dell’accaduto.

 

Pattugliamento notturno e diurno

Il pattugliamento consiste in diverse visite di ispezione del luogo, effettuate in orari differenti e più volte durante lo stesso turno, al fine di verificare l’integrità e la sicurezza dell’immobile.

La Guardie Giurata chiamata a svolgere questo servizio deve registrare le ronde effettuate attraverso degli orologi elettronici, oppure lasciando bigliettini con logo e nome della società per cui lavora.

Spesso il fatto che il locale o l’abitazione privata sia soggetta a pattugliamento, e la non conoscenza degli orari in cui avvengono le ispezioni, fa da deterrente contro gli atti criminosi.

 

Piantonamento temporaneo

Ancora più sicuro ed efficace è il piantonamento temporaneo sul luogo, che consiste nella presenza costante e continua sul posto di una guardia giurata, che verifica le entrate e le uscite e sorveglia gli ambienti esterni ed interni.

Come accade per tutti i sistemi di sorveglianza qualora dovesse succedere qualcosa all’interno dell’area sorvegliata, la GG o la GPG informerà la centrale operativa, con cui è sempre in contatto, chiedendo l’aiuto delle forze dell’ordine e, se necessario, di rinforzi.

Il piantonamento temporaneo si caratterizza per essere un servizio che viene svolto per un arco di tempo ben definito e stabilito.

 

Servizio di portierato

Il portierato è un servizio di cui generalmente si gode tutto l’anno, e, anche se l’addetto a tele compito non può intervenire sulla tutela e sorveglianza di beni mobili ed immobili, rappresenta comunque una figura presente all’interno dei condomini che osserva e filtra le entrate e le uscite, evitando di lasciare lo stabile completamente deserto.

Anche se non rientra nelle sue competenze la sorveglianza, comunque qualora si accorgesse di qualcosa di illecito, il portiere deve informare dell’accaduto le forze di polizia e, data la sua presenza costante, se avvertite subito, possono intervenire evitando furti o altri danni.

Video